Come nasce un’idea?

Come nasce un’idea?

L’idea nasce da un’osservazione non scontata della realtà. Ti piace questo aforisma? È nostro! Pensaci bene. Prendiamo la penna BIC, sì dai, quella che da piccolo usavi per scrivere. Dici che tu la usavi per lanciare le palline di carta o i chicchi di riso? Anche noi, cosa credi. Ma torna un attimo serio, anzi serioso. Tra le varie storie che si narrano fuori e dentro il web, si narra che la penna a sfera sia stata inventata dal Conte Bich mentre osservava la traccia d’acqua lasciata sul terreno da una pallina da tennis dopo aver attraversato una pozza. Dall’osservazione di un fatto banale, prende forma un’idea rivoluzionaria.

Tutta questa intro per arrivare alla vera domanda: “Tu sai come nasce Manymal, il più istintivo dei brand streetwear della storia della moda?”

1) Se lo sai, non suggerire e vai direttamente alla pagina shop;
2) Se non lo sai, prima leggi la nostra spiegazione e poi vai alla pagina shop;
3) Se non lo sai e non te ne frega niente, sei libero di crogiolarti bellamente nella tua tenebrosa oscurità, ma vai comunque alla pagina shop;

Una volta, tutte le strade portavano a Roma, adesso portano al nostro shop.
Il nostro brand nasce dopo la visione di non uno, ma almeno 4 film entrati nella storia del fantasy: Le cronache di Narnia, Koda fratello Orso, La bussola d’oro e Zootropolis. Non ho detto che devono piacerti, ho semplicemente citato da dove tutto nacque; del resto, nemmeno Newton fu molto contento della mela cadutagli sulla testa.
Non è stata una scena e nemmeno una frase a far scattare il declick. È stato il loro insieme a instillare nelle nostre menti –no, non è vero, la mente è quella di Lara Puglisi (l’ideatrice di Manymal), è lei l’appassionata di film per bambini– l’idea che gli animali potessero ben rappresentare i nostri mutevoli modi d’essere.

E perché proprio l’animale? Dai, se ti sforzi ci arrivi anche tu. Ok, se mi prometti di andare subito alla pagina shop te lo dico subito.
Perché l’animale non si ribella contro la propria natura. Non finge di essere un altro animale. Non si presenta diversamente da ciò che è, solo per piacere agli altri. Vive d’istinto. Se ha un obiettivo, agisce per poterlo raggiungere. Ecco cosa abbiamo visto in questi quattro film. Ecco perché le nostre non sono semplicemente delle T-shirt con illustrazioni, ma delle magliette couture ideate per raccontare agli altri chi siamo e come ci sentiamo. E lo facciamo senza le parole perché l’istinto nasce prima prima di tutto.