Ghali + Sfera Ebbasta, quando il trap is the new black

Ghali + Sfera Ebbasta, quando il trap is the new black

Spopolano su Spotify, sono in prima serata da Fabio Fazio e scrivono della loro deriva: sono i protagonisti delle sonorità trap

No, il Trap –l’indimenticabile Mister Trapattoni– non ha nulla a che spartire con la trap: nome comune di cosa, tipo astratto, numero singolare, genere femminile. Quindi metti per un attimo da parte gli istinti calcistici e fatti invece una googlata. Cercati queste tre nuove parole o –se preferisci– topic: #trap #Ghali e #SferaEbbasta.

Perché? Perché ne parlano tutti: dai millennial (nipoti) ai baby boomers (nonni). E smettila, non fare l’audiofilo moralista. Non esistono solo gli LP di Freddie Mercury e Bob Marley, o i singoli da collezione di Amy Winehouse e Janis Joplin. Tra l’altro, è proprio a loro che gli illustratori Manymal hanno dedicato una capsule collection musicale. Segnati questi codici: AV220, AV203, AV209, AV223. Ok, basta che ci clicci sopra per scoprire la collezione. Ci vuole, stavo dicendo, anche un po’ di sana cultura pop, anzi trap.

Cos’è la trap? Per sostenere una conversazione sulla metro o al bar ti basta sapere che la trap è un rap più melodico che non va confuso però con il pop.

I temi più trappati (si dice così?) sono gli amici, il quartiere, la bamba, la ganjia, la chicca, la grana, la casa e la mamma. Sì, perché la trap è davvero il genere musicale più ascoltato in questo periodo. E gli artisti più ascoltati sono appunto Ghali, più sofisticato e Sfera Ebbasta più basico.

Ghali ha raccolto con il singolo Ninna Nanna più di 76 milioni di visualizzazioni su YouTube, e con Cara Italia è stato ascoltato nei primi 3 giorni di programmazione più di 7 milioni di volte. È il nuovo volto di Vodafone ed è tra i personaggi più richiesti nei programmi TV, vedi Che tempo che fa.

Il secondo Sfera Ebbasta è fresco fresco di stampa. Le 11 tracce del suo ultimo album Rockstar sono entrate (tutte insieme) in testa alla classifica italiana di Spotify. Un record assoluto. Difficile dire quale sia la canzone più amata. Perché piace tanto? Gionata Boschetti, il nome di battesimo di Sfera, lo spiega nella canzone 20 Collane:

Sfera Ebbasta piace a tutti

Come il McDonald

Come i soldi, le modelle e l’erba buona

Come Cristiano Ronaldo o Maradona

Come dire che in Italia niente funziona

A noi piacciono perché sono nuovi, pieni di energia, con i piedi ben piantati nel presente ma con la testa che guarda sempre al futuro. I loro testi sono semplici e intuitivi, arrivano al cuore prima ancore che alla testa. Parole gettate lì d’istinto e noi con l’istinto abbiamo un certo feeling.